La storia di F.

ac40nVietato Studiare

F. quest’anno si è iscritta all’università. E’ una studentessa modello, ottimi voti alle superiori e tanta voglia di cominciare il percorso universitario.

F. è di cittadinanza Ivoriana, ma è in Italia da una vita, la sua lingua madre è l’italiano anche se parla un’ottimo francese, le sue amiche sono tutte qui, le scuole le ha fatte qui ecc.. La sua famiglia purtroppo però non è più qui.

Sua madre, un’inferimiera Ivoriana immigrata in Italia alla fine degli anni ’90 è morta nel nostro paese a causa di una meningite ( contratta sul luogo di lavoro ) quando F. aveva 14 anni.

F. è stata affidata alla zia che convive con un cittadino italiano ed è riuscita comunque ad andare avanti, a superare un lutto importante in un’età difficile, finire gli studi e ricrearsi una vita nel nostro paese.

A 18 anni però l’affidamento finisce e bisogna pensare a rinnovare il titolo di soggiorno.

Ci sarebbero due possibilità: un’estensione dell’affidamento fino ai 21 anni ( cosa consentita dal Tribunale dei Minori solamente in rarissimi casi ) oppure provare comunque un rinnovo per motivi familiari a carico del compagno della zia.

Scegliamo la seconda ipotesi, la prima è decisamente impraticabile.

La questura rifiuta il rinnovo e intima a F. di portare un contratto di lavoro, unica possibilità per poter estendere il permesso di soggiorno. Quindi la giovane matricola F. si dovrà trovare un lavoro di qualsiasi tipo per poter rinnovare il permesso di soggiorno, con la speranza che questo non la distolga dagli studi e dalla carriera professionale che sogna dal primo giorno di scuola.

Se fosse stata una cittadina italiana avrebbe potuto dedicarsi completamente allo studio, contando sul supporto della zia convivente, invece niente, deve lavorare.

La legge potrebbe aver privato questo paese di una brillante dottoressa e aver contribuito all’aumento dei precari a vita.

Un sempregrazie a Bossi, Fini e Maroni.

Annunci

ASSEMBLEA ISCRITTI MIGRANTI 04/06/2014

Ringraziamo i presenti per la partecipazione all’assemblea di ieri in camera del lavoro.

Sono intervenuti nell’ordine :

LORELLA BRUSA ( segreteria CGIL Monza e Brianza)

MANDREOLI LUCA ( Patronato INCA CGIL di Monza ) ( materiale intervento : Normativa,Novità e consigli Utili )

CAMPISI FRANCESCA ( Ass. Diritti Insieme )  ( materiale intervento: Prestazioni sociali e tutele )

CASIRAGHI MATTEO ( segretario FLAI CGIL MB)

LUCIANA SPAGNOLI ( Ass. Diritti Insieme)

COSMO GIANFRANCO ( Segreterio FILLEA CGIL MB )

 

Area Migranti

 

 

 

 

20140604_221238

IMPORTANTE – DECRETO LAVORO – NOVITA’ PER SANATORIA 2012

Decreto legge n. 76/2013 apporta modifiche relative alla procedura di emersione 2012 che le Prefetture stanno controllando in questi giorni.

In particolare consente il rilascio del permesso per attesa occupazione nel caso in cui la domanda di emersione venga rigettata dallo sportello unico per cause imputabili esclusivamente al datore di lavoro. (Ovviamente resta da capire come gli sportelli unici interpreteranno la norma , attendiamo circolari in merito.)

Il lavoratore dovrà comunque dimostrare la presenza in Italia entro Dicembre 2011 e che il rapporto di lavoro sia effettivamente esistito , dimostrazione da effettuare esibendo i bollettini relativi ai contributi versati.

qui trovare il testo del decreto , più avanti pubblicheremo osservazioni in merito.

Area Migranti

RICONGIUGIMENTO FAMILIARE- AVVISO IMPORTANTE

Per chiunque abbia eseguito una domanda di ricongiungimento familiare in Provincia di Milano o Monza. Avvisiamo che è possibile prenotare l’appuntamento per il ritiro del N.O. direttamente dal sito della Prefettura , per tutte le pratiche inviate entro il 28/02/2013.

Chi ha eseguito la pratica presso i nostri uffici può passare da noi con la ricevuta e ci occuperemo di prenotare l’appuntamento con la Prefettura.

Area Migranti

 

ISCRIZIONE SSN – GENITORI ULTRA65

Finalmente anche Regione Lombardia ha introdotto la quota di iscrizione volontaria al SSN per i familiari ultrasessantaconquenni di cittadini stranieri regolarmente soggiornanti.

Sarà possibile l’iscrizione volontaria al sistema sanitario previo il versamento di un contributo di 387,34 Euro annuali.

Di conseguenza non ci sarà piu’ l’obbligo di sottoscrivere polizze assicurative per la copertura sanitaria dei genitori ricongiunti che abbiano superato i 65 anni.

Qui la circolare della Regione Lombardia

 

Area Migranti

FOTO ASSEMBLEA DELL’11/09/2012

Grandissima partecipazione all’Assemblea dell’11/09/2012 in camera del lavoro , dove venivano spiegati i punti generali della sanatoria ora in corso e soprattutto venivano messi in guardia i partecipanti da truffe e raggiri.

Speriamo bene

SANATORIA 2012 – ASSEMBLEA PUBBLICA A MONZA

MARTEDI’ 11 /09 /2012

PRESSO CAMERA DEL LAVORO DI MONZA

(Via Premuda , 17 – Monza )

SALA BRUNO TRENTIN

-ore 17.00-

ASSEMBLEA PUBBLICA DI INFORMAZIONE SULLA SANATORIA 2012

VOLANTINO

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: